Branding: cos’è e perché è importante

Il brand è molto più di un logo. È la tua promessa al cliente; è la chiarezza che sta alla base delle tue scelte, comportamenti e interazioni. Il brand rende ogni messaggio incisivo e potente. È il regalo più bello che tu possa fare alla tua attività.






Hey-hey e benvenuto nella puntata numero 2 del podcast Comunicare per connettere. Oggi parliamo di come diventare l’unica scelta possibile per il tuo cliente e di come smettere di competere sul prezzo.

Se questa idea ti incuriosisce allora è la puntata giusta è per te. 

Parliamo di brand. È uno dei miei temi preferiti ma è anche il pezzo mancante in quasi tutte le strategie di business delle piccole e medie imprese italiane.

I termini brand, brand identity e branding vengono utilizzati in modo intercambiabile. Lo farò anch’io nel corso della puntata perché è più semplice però prima di iniziare vorrei comunque spiegare il significato di questo concetti.

Il brand, dunque, rispecchia i tuoi valori, ha una personalità, suscita emozioni, ha un “tono di voce”.

La brand identity è la parte visiva del tuo brand, è incarnazione di tutti questi concetti, emozioni e promesse. Il logo e le sue declinazioni, i colori, i font, lo stile delle immagini, gli elementi grafici, gli standard per la stampa e l’impaginazione sono i principali elementi dell’identità di un brand.

Ed infine, il branding è il processo di creazione, gestione e sviluppo di un marchio. Serve per creare consapevolezza e riconoscibilità, sensibilizzare potenziali clienti e creare la lealtà dei clienti esistenti.





Il branding è molto ma molto più di un logo anche se il logo è la sua apoteosi. 


Nella puntata precedente abbiamo visto che il brand è uno dei prerequisiti del marketing. Senza il brand creare strategie o peggio ancora essere presente online non ha molto senso. 

L’importanza del brand è destinata ad aumentare quindi se dopo questa o le due puntate successive dovessi avere una qualsiasi esitazione rispetto al tuo brand fermati, rimedia e poi riparti.  

Il modo più semplice per descrivere il brand è che è la tua promessa al cliente. È l’esperienza vuoi creare per il tuo cliente, è il tuo marchio di fabbrica oppure il tuo sigillo di garanzia.


Il brand è la chiarezza che sta alla base di tutte le tue scelte, comportamenti oppure interazioni. 

Le imprese italiane e soprattutto quelle di piccole e medie dimensioni, ma a volte anche quelle grandi sottovalutano l’importanza del brand. Pensano che sia un lusso inutile. E anche quando lo riconoscono pensano che sia il lavoro del grafico o del designer articolarlo in base alle indicazioni che spesso sono vaghe. 

E poi si focalizzano troppo sulle forme, sui colori e sul font che sono soggetti alle preferenze personali. E sebbene il lavoro creativo sia importante per incapsulare e catturare l’essenza di un brand, il processo per arrivarci è più complesso.

Avere un brand vuol dire soprattutto avere chiarezza e consapevolezza di chi sei, cosa vendi veramente, perché una persona dovrebbe scegliere proprio te e non il tuo concorrente.

E non farti ingannare dalla semplicità di queste domande.

Perché le risposte devono essere convincenti non solo per te ma soprattutto per il tuo cliente ideale.

Il brand è il risultato di un percorso di introspezione che non si può fare in un pomeriggio, non dovresti farlo da solo se hai un team e decisamente non dovresti delegare se non tu per primo non hai le idee chiare. 

Se non sei sicuro quel è lo stato di saluto del tuo brand ho preparato un documento che ti aiuterà a fare la valutazione. Lo puoi scaricare sul mio sito alla pagina: aleksandrabobic.com/2


Le grandi aziende spendono decine e centinaia di migliaia di euro in branding e hanno dipartimenti interi che si occupano di questo. Non perché gli piace sprecare soldi ma perché sanno che è un investimento e non una spesa. Ogni euro investito nel branding ritorna. E il bello è che per la prima volta le piccole e medie imprese hanno a disposizione la conoscenza e gli strumenti per creare un brand unico e forte senza spendere un patrimonio.

Nelle prossime puntate ti spiegherò come si fa.

Ma prima vediamo un po’ perché è importante e perché dovresti investire nel tuo brand.

Branding-podcast-2-Pinterest.png


Sei motivi per cui dovresti iniziare a creare il tuo brand


1:: NON DOVER PIÙ COMPETERE SUL PREZZO. 

Ho già accennato al fatto che con un brand forte e riconoscibile non dovrai mai più competere sul prezzo perché sarai l’unica scelta possibile per il tuo cliente. So che può essere difficile da credere soprattutto se hai quella convinzione un po’ arretrata che ai clienti interessa solo il prezzo. Ed è così se il prezzo è l’unica cosa sulla quale un cliente ti possa valutare. Se è l’unica cosa che vede, e l’unica informazione che può associare alla tua azienda.

Hai un brand forte quando ogni punto in cui il tuo cliente incontra il tuo brand racconta la tua storia. Che è unica e inimitabile. 

Ed è proprio questa unicità attrae i tuoi clienti. Per sceglierti loro devono conoscere la tua storia ma anche tu prima di raccontarla devi sapere cosa vuoi raccontare e come. Dovresti poi mappare tutti i punti in cui questo incontro avviene e decidere  qual è la tua storia che ha più senso che il tuo cliente senta in quel momento. E poi bisogna tradurre gli elementi di questa storia in mail, design del negozio, parole sul sito e sui social media, il modo in cui i dipendenti rispondono al telefono, inviano i preventivi e le fatture. 

Questa esperienza o promessa diventa così forte che il tuo cliente ti sceglie non perché non sa chi altro scegliere o perché tanto sono tutti uguali quindi scelgo quello che costa di meno ma perché vuole lavorare proprio con te.





2:: IL BRAND È L’ASSET PIÙ IMPORTANTE DI UN’AZIENDA

Lo sapevi che più di un terzo del valore di Coca-Cola è il suo brand?

Il valore stimato di Coca-Cola è 180 miliardi di dollari, senza il brand Coca-Cola vale “solo” 120 miliardi.

Nell’olimpo dei brand eccellenti troviamo: Apple, Amazon, Google, Microsoft. E poi ci sono i brand del cuore: Nike, Starbucks, Harley Davidson, Patagonia etc. E non pensare che questa classifica sia riservata solo alle multinazionali.

Ho scoperto che in Italia si tiene un evento molto interessante. Si chiama Save the Brand ed è organizzato da Lc Publishing Group. Questo evento premia le medie aziende italiane che appartengono ai settori moda, mobili e cibo. L’anno scorso tra le 26 aziende premiate c’era anche  Molino Rossetto, Divella, Paluani e Tassoni Cedral. La ricerca che accompagna questo evento (condotta da Icm Advisors) ha inoltre evidenziato che per le aziende leader di questi comparti il brand rappresenta tra il 20-40% del valore di mercato.




3:: RAGGIUNGERE I TUOI CLIENTI SARÀ PIÙ SEMPLICE E PIÙ ECONOMICO

Il Costo per acquisizione (CPA =  il costo di una determinata azione compiuta da un utente) sarà più basso.

Non sottovalutare  il potere di una comunicazione chiara, sintetica e lineare. E grazie a brand forte e coerente avrai esattamente questo. Il brand ti aiuta a guidare il tuo pubblico in un viaggio spesso del tutto virtuale in cui i perfetti sconosciuti diventano prima conoscenti che sanno cosa fai; poi decidono che gli piace come fai le cose, cominciano a fidarsi di te, delle tue competenze ed infine diventano i tuoi clienti. 

Il brand ti aiuta a costruire quel fattore KNOW - LIKE - TRUST (conosce - piace - si fida )senza il quale non puoi avere successo online. 




4:: I CLIENTI SARANNO PIÙ PROPENSI A PAGARE IL PREZZO PIÙ ALTO 

Grazie a questo fattore che ho appena descritto la tua azienda diventa il punto di riferimento nel settore in cui operi.

Spesso le imprese che operano nello stesso settore tendono ad adottare lo stesso modo di comunicare. Si copiano a vicenda, usano le stesse parole, la stessa iconografia, le stesse immagini stock e alla fine tutte sembrano uguali.

E poi si sorprendono e spesso anche offendono quando il cliente li valuta in base al prezzo o preventivo. A quel punto il prezzo è l’unica cosa che distingue le aziende e quindi l’unica cosa che il tuo cliente può prendere in considerazione. 

Ma quando hai il coraggio di esprimere e celebrare la tua unicità non ci sono più dubbi. Il tuo cliente ti sceglie con facilità perché ha molti più elementi su cui valutarti e non solo sul prezzo.





5:: PASSAPAROLA ONLINE 

Le recensioni e raccomandazioni online sono super importanti. Un cliente che ti sceglie in modo consapevole e perché crede in quello che fai e non solo in base al prezzo sarà più propenso a lasciare una recensione e raccomandarti agli amici. È una promozione gratuita e virale che ha un valore impagabile. 

Le persone non si fidano delle promozioni, non si fidano del marketing, dei dati e fatti, celebrità oppure autorità però si fidano degli amici, follower, fan o ogni sconosciuto in rete che lascia una recensione. 




6:: UN BRAND FORTE ATTIRA, MOTIVA E MIGLIORA LA LEALTÀ DEI DIPENDENTI

Spesso ci dimentichiamo che i primi clienti che un’azienda deve convincere sono proprio i dipendenti. E non solo perché parleranno bene dell’azienda per la quale lavorano ai loro amici e ai loro conoscenti, ma perché saranno più motivati e coinvolti grazie di nuovo alla chiarezza della tua visione.

Il loro lavoro assume una dimensione del tutto nuova; contribuiscono a creare una visione che va oltre il denaro e lo stipendio Si instaura lo stesso circolo virtuoso come con i clienti: lo scambio non è più semplicemente il mio tempo e l’impegno in cambio al denaro; ma do il mio contributo a una cosa che è più grande di me.





Che ne dici? È abbastanza per convincerti di investire nel tuo brand.

Sappi che il tuo successo online sarà proporzionale a quanto riesci a essere unico e distinguerti dalla concorrenza. A quanto riesci a essere autentico, originale, sincero.

Questo è soprattutto importante per le imprese che operano in un mercato saturo però regola vale per tutti coloro che vogliono fare affari grazie alla rete.  

Ormai siamo in troppi a competere per l'attenzione delle persone e distinguersi, essere riconoscibile e fare in modo che il messaggio arrivi chiaro e diretto è molto importante. Fai in modo che sia semplice sceglierti!

E da qui partiremo la settimana prossima per scoprire il tuo valore unico sul quale costruire un brand forte.

Iscriviti (iTunes - Spotify - Stitcher) per non perdere le prossime puntate. 

Scarica la risorsa gratuita Brand Audit per valutare lo stato di saluto del tuo brand. 


E ti sarei davvero grata se potessi lasciarmi una recensione su iTunes perché in questo modo più persone riusciranno a scoprire il mio piccolo podcast.

È tutto per questa puntata, grazie per l’ascolto e a risentirci.




Iscriviti su

 

LASCIA UNA RECENSIONE

Se il podcast ti piace e pensi sia utile, ti sarei grata se potessi lasciare una valutazione oppure una recensione in iTunes in modo che anche le altre persone lo possano trovare.

Grazie di cuore!